CARLO GOLDONI: L’AVVOCATO CHE RIFORMÓ IL TEATRO di Francesca Pace

by Lilibeth

1. Goldoni e la realtà del mondo

Il veneziano Carlo Goldoni è ricordato e celebrato come uno dei più rilevanti commediografi del 700 italiano ed europeo. Ciò che molti non sanno, tuttavia, è che lui, prima di dedicarsi completamente al teatro, conciliò la sua innata vena creativa con la professione di avvocato. Attività che per prima lo avvicinò all’arte oratoria e che impreziosì diverse sue opere, in special modo L’avvocato veneziano, dove decise di elevare la toga a vera protagonista della scena.

Attento allo studio dell’animo umano, cultore della verità e del pathos dei sentimenti, abbandonò dopo pochi anni di attività la poco redditizia professione forense per dedicarsi alla celebrazione della “legge del cuore”. Tuttavia, come lui stesso affermò nelle sue memorie, la sua formazione fu determinante per la sua futura carriera: gli studi di grammatica, filosofia e diritto fecero sì che in età adulta poté meglio cogliere la realtà socio culturale di un fervente periodo storico quale quello settecentesco e trasporla sul palco senza filtri né maschere, riformando il concetto di teatro fino ad allora conosciuto.

Il primo referente della sua riforma fu la realtà del mondo[1]; egli prese le mosse dallo studio degli attori, con cui era in diretto e costante contatto. In modo graduale, li condusse verso il totale abbandono delle maschere e dei personaggi stigmatizzati, legandoli ad un copione e costringendoli così a lasciarsi alle spalle l’improvvisazione.

Alle maschere ormai note della scena veneziana (Arlecchino, Pantalone), Goldoni preferì la trasposizione scenica della città, delle sue piazze, locali, ponti e botteghe; e lo fece anche attraverso l’uso del dialetto, utilizzato costantemente in scena insieme all’italiano.

Alle trame fiabesche e fantastiche sostituì dunque il realismo della quotidianità, ponendo in rilievo i suoi intendimenti morali e sociali, così come quelli della classe borghese, in ascesa sulla scena sociale e sempre più desiderosa di vedersi finalmente rappresentata, anche a teatro[2].

Riuscì encomiabilmente nel suo intento, a tal punto da far sì che la sua arte venisse etichettata come “il giusto compromesso fra il gusto del pubblico pagante, il teatro e le esigenze riformiste degli intellettuali d’avanguardia” e lui stesso elevato da Francesco De Sanctis ad “eroe della nuova letteratura”.

Goldoni apprese la capacità di comprendere l’animo umano dal “libro del mondo”, che lui stesso affermò essere stato essenziale nelle sue scelte letterarie, assieme al “libro del teatro”, da cui imparò a meglio rappresentarlo e raccontarlo[3].

I sentimenti messi in scena diventano veri, non ricercati, così come il linguaggio, mentre i temi virano verso la reputazione, il lavoro, il buon senso e la famiglia. Al contempo viene preso a bersaglio l’ozio, incarnato nella classe aristocratica, ferma nel suo benestare. La comicità diviene dunque alla portata di tutti, ma al contempo non perde bensì si arricchisce di nuova linfa, grazie alla stessa caratterizzazione delle nuove classi rappresentate, intrinsecamente comiche nel loro agire indisciplinato.

2 La commedia L’avvocato veneziano

Il punto di maggior forza che eleva Goldoni a genio innovatore del teatro è la volontà di avvicinarsi al pubblico, di fare in modo che possa immedesimarsi nei personaggi che vede alternarsi sulla scena nelle burrascose trame che altro non sono se non una fedele rappresentazione dei comici paradossi della vita quotidiana. Così facendo, non solo riesce a garantirsi uno spontaneo e genuino responso ma anche la possibilità di diffondere messaggi ed insegnamenti positivi e quasi catartici.

Ne è un chiaro esempio la sopra citata commedia L’avvocato veneziano, in cui Goldoni rispolvera le proprie conoscenze giuridiche portando in scena l’avvocato Alberto Casaboni, che vede la propria dignità professionale messa a rischio da un travolgente amore e dalla diffidenza del proprio cliente. Casaboni sarà dunque chiamato a dar prova non solo delle proprie capacità professionali, quanto anche di un rigoroso senso dell’onore e del dovere, che lo porterà ad affidare la sua reputazione nelle mani del cliente[4].

A dispetto delle antiche commedie dell’arte, in cui la toga era costantemente messa in ridicolo, Goldoni sceglie invece di onorarla, dando vita ad uno dei suoi personaggi più autobiografici. Casaboni è più un eroe che un “principe del foro”, e come tale è pronto a sacrificare i propri sentimenti per ciò che è giusto e che la propria professione gli impone, conquistandosi così il suo lieto fine.

L’opera è, dunque, il prefetto connubio tra teatro e avvocatura, incarnati nello stesso autore, ed accomunati dalla ricerca e dall’amore per la verità, fondamento della professione di avvocato e nuovo obiettivo del teatro riformato.

La commedia è un prezioso tassello nel percorso intrapreso da Goldoni per tutta la sua vita e con ogni sua opera: creare un pacifico mondo razionale, anche se solo sulla scena teatrale, in cui ogni uomo non è stigmatizzato nella propria classe sociale di appartenenza, ma ha la possibilità di affermarsi ed elevarsi grazie alle proprie intrinseche qualità morali e alla fedeltà ai valori di onestà, laboriosità e intraprendenza, che sono propri della stessa tradizione veneziana.

Sitografia

https://scialetteraria.altervista.org/il-rapporto-con-la-societa-di-goldoni/#

https://messaggerosantantonio.it/content/goldoni-lavvocato-che-reinvento-il-teatro

https://cyonline.unife.it/article/view/878

https://ilbolive.unipd.it/it/news/venezia-1600-vita-girovaga-dun-avvocato-teatrante

https://www.studenti.it/carlo-goldoni-vita-opere.html


[1] Goldoni, l’avvocato che reinventò il teatro, in https://messaggerosantantonio.it/content/goldoni-lavvocato-che-reinvento-il-teatro.

[2] S. Cardinali, Goldoni e la critica ai costumi borghesi, in https://cyonline.unife.it/article/view/878.

[3] Venezia 1600. Vita girovaga d’un avvocato teatrale, Carlo Goldoni, in https://ilbolive.unipd.it/it/news/venezia-1600-vita-girovaga-dun-avvocato-teatrante.

[4] L’avvocato Veneziano, in https://www.benvenutocellini.it/repertorio/avvocato-veneziano/.

related posts