Sonetto

da Lilibeth

Sdegna Clorinda si femminili uffici
chinar la destra, e sotto l’elmo accoglie
i biondi crini e con guerriere voglie
fa del proprio valor pompa a i nemici.

Così gli alti natali e i liei auspici
e gli aurei tetti e le regali spoglie
nulla curando, Amalasonta coglie
de’ fecondi Licei lauri felici.

Mente capace d’ogni nobil cura
ha il nostro sesso: or qual potente inganno
dall’imprese d’onor l’alme ne fura?

So ben che i fati a noi guerra non fanno,
né i suoi doni contende a noi natura:
sol del nostro valor l’uomo è tiranno.

Petronilla Paolini Massimi (1663-1726)

related posts